SYDNEY ROCK POOL: LA FRAGRANZA DELLE ESTATI SENZA FINE

Allo stesso modo in cui i viaggiatori australiani visitano la Torre Eiffel a Parigi, o il Duomo di Firenze, i visitatori internazionali, quando visitano Sydney, si dirigono verso la spiaggia. Nella città di Sydney lo stile di vita ruota intorno all’aria aperta, le baie e le spiaggie le quali hanno una propria personalità.

Oggi desidero tuffarmi nel blu dell’oceano della città australiana per eccellenza alla scoperta di una nuovissima creazione che sà di sole, mare e … libertà: Sydney Rock Pool di Arquiste, la nuova creazione di Carlos Huber.

TUFFO NEL BLU DIPINTO DI BLU…DELL’OCEANO!

Spiaggie assolate, tante spiagge, ognuna con la sua peculiarità. La particolarità di questa terra è il suo essere selvaggia, lontana dal “mondo” tanto da essersene ricreato uno tutto suo fatto di mare, sole e … spiagge da fare invidia ai Caraibi. Quella più iconica in assoluto è Bondi Beach, che si trova a breve distanza in auto dal centro città. Bondi Beach è una generosa curva di sabbia dorata che incornicia il Mare di Tasmania. Sopra Bondi’s Icebergs Club, con la sua famosa piscina oceanica, offre il punto di osservazione perfetto prima di proseguire sulla passeggiata da Bondi a Coogee.

Lungo la strada è facile incontrare chi si bagna nelle pozze di roccia e prende il sole su formazioni rocciose di arenaria levigata che l’ambiente ha plasmato per millenni. Un’esperienza davvero multisensoriale con il suono dell’oceano che “atterra” sulle rocce, una vista dello stesso che si sbiadisce nel cielo, l’odore dell’acqua salata che si asciuga sulla pelle, in particolare in una calda giornata estiva, fanno di Sydney un’esperienza olfattiva davvero unica.